Dettagli dell'evento

Evento finito il 29 dicembre 2016


opera in tre atti – libretto di Francesco Maria Piave – musica di Giuseppe Verdi

Nella Traviata di Verdi e Piave non ci sono re, regine, intrighi di corte o monumentali scenografie pseudostoriche. La protagonista, Violetta Valery, non è una figura nobile, è una donna di facili costumi. Il coro è un’incarnazione di quella stessa società a cui apparteneva il pubblico che il 6 marzo del 1853 andò al Teatro La Fenice di Venezia per assistere alla prima. E la vicenda non è un’invenzione letteraria, ma è ispirata a fatti realmente accaduti nella Parigi di una decina d’anni prima, così come li aveva raccontati Alexandre Dumas figlio nel romanzo La signora delle camelie. Portare la contemporaneità in scena non è mai stato facile, oggi come ai tempi di Giuseppe Verdi. La censura si scandalizzò già a partire dal titolo, che propose di sostituire con Amore e morte, imponendo, in più, una retrodatazione settecentesca, in modo che il pubblico non si sentisse chiamato in causa in prima persona. Le precauzioni censorie, però, non servirono a granché: la prima di Traviata fu un diluvio di fischi e proteste e rimarrà una della “cadute” più clamorose nella storia del teatro d’opera.

Se il soggetto era troppo scabroso per i melomani di allora, la musica non era meno spiazzante. L’audacia della trama mise in moto la creatività di Verdi che, sull’onda di quanto appena sperimentato con Rigoletto, si lanciò in un’altra avventura musicalmente innovativa. Il Preludio a sipario chiuso, ad esempio, non è solo una sintesi dei temi conduttori che si ascolteranno in seguito (quello della morte di Violetta e quello del suo amore per Alfredo). A questa prassi consolidata Verdi dà un significato emotivo nuovo, come se rappresentare fin dall’inizio l’umanità della protagonista, prima ancora che entri in scena, fosse più importante che rispettare i canoni operistici. Le tante anime della personalità di Violetta – spensierata cocotte nel primo atto, compagna fedele di Alfredo nel secondo, capro espiatorio del perbenismo borghese nel terzo – hanno inoltre portato Verdi a tre trattamenti vocali differenti, per i quali, come è noto, occorre una interprete di grande elasticità. E poi, il vero miracolo dell’opera: da un libretto in cui i personaggi si esprimono più in prosa che in poesia, Verdi estrae le sue melodie più cantabili, come nel lungo dialogo in cui il padre di Alfredo, Giorgio Germont, costringe Violetta a rinunciare all’amore per il figlio in nome dell’onore della famiglia: la musica, in questa scena memorabile, porta a galla le emozioni nascoste dietro le parole. E così Verdi dimostra una volta per tutte, modernissimo, che una situazione prosaica può essere fonte di poesia non meno di un mito.

Il Carlo Felice propone Traviata in un proprio nuovo allestimento con la regia di Giorgio Gallione, che, parallelamente alla sua trentennale attività di direttore artistico del Teatro dell’Archivolto di Genova, ha realizzato numerose regie di opere liriche, spaziando dai titoli di repertorio a quelli contemporanei.


Direttore: Massimo Zanetti – Alvise Casellati (27-28 e 29)
Regia: Giorgio Gallione
Scene e Costumi: Guido Fiorato
Nuovo allestimento: Fondazione Teatro Carlo Felice

Orchestra e Coro: Teatro Carlo Felice

CAST PER LA DATA:
PERSONAGGI INTERPRETI
Violetta: Desirée Rancatore
Alfredo: Stefan Pop
Giorgio Germont: Vladimir Stoyanov


Prima 15/12/2016 20:30 (Turno A)
Replica 17/12/2016 15:30 (Turno F)
Replica 18/12/2016 15:30 (Turno C)
Replica 20/12/2016 15:30 (Turno G)
Replica 21/12/2016 20:30 (Turno B)
Replica 27/12/2016 20:30 (Turno L)
Replica 28/12/2016 20:30
Replica 29/12/2016 15:30

Altri eventi..

Dark Dinner: Che occasione! Martedì 18 aprile occasione a Pietra Ligure, un evento dalle sensazioni particolari. Presso la Birreria Brasserie Iguana di Pietra Ligure, situata in...
Giropizza e Passeggiata con le Spose con Musica As... pizza a volonta' una bibita e caffe', in musica alle ore 20, al pomeriggio dalle 15 in poi shooting fotografico sul mare e sulle terrazze della locati...
SAGRALEA – rassegna del vino Pigato e dei Vn... La coop. MACCHIA VERDE da quasi 50 anni organizza la “ RASSEGNA DEL VINO PIGATO E DEGLI ALTRI VINI D.O.C. DELLA LIGURIA “ , con enorme successo di vis...

Inserito da admin il 12 novembre 2016

Ricevi Gratis gli Eventi per Email

Inserisci la tua email e iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 1 100 iscritti.

Iscriviti !