Dettagli dell'evento


A Palazzo Ducale di Genova una grande retrospettiva ad Andy Warhol. I disegni, le icone, le polaroid, i ritratti, il suo rapporto con l’Italia. Fino al 26 febbraio 2017. La mostra in anteprima
Warhol. Pop Society

Un artista che ha segnato un secolo, che ha creato uno stile, una sensibilità, un contesto. Un personaggio capace di interpretare il mondo dei mass media e addirittura di anticiparne alcune svolte importanti.
Esiste, a tutti gli effetti, un “Before Andy” e un “After Andy Warhol”: in “Warhol. Pop Society”, la retrospettiva dedicata al grande artista americano, allestita a Genova, a Palazzo Ducale, dal 21 ottobre 2016 al 26 febbraio 2017, ritroviamo molte delle immagini che popolano il nostro imaginario, dalla famosa serigrafia di Merilyn Monroe, alla Campbell’s Soup, a fotografie, disegni, sculture molte delle quali rappresentano ormai delle icone contemporanee.

Nato a Pittsurgh, nel 1928 e scomparso a New York, nel 1987, a soli 59 anni, Andy Warhol, originario di paese situato nell’odierna Slovacchia nord-orientale, portò nell’arte la replicabilità, l’oggetto di mercato, della grande distribuzione, secondo il principio che anche l’arte doveva essere “consumata” dalla massa, come qualsiasi altro prodotto commerciale. Per questo la sua venne chiamata “Pop Art”, anche se il significato della sua poetica va ben oltre questa definizione.

Oggi, a trent’anni dalla scomparsa di Warhol, in un mondo che si relaziona quotidianamente con le merci e il consumo, con l’avvento di internet e dei social network, siamo perfettamente immersi in questo contesto e le idee di Warhol suonano come profezie. E tutto, proprio per questa sua qualità, sembra destinato a bruciarsi rapidamente una volta trascorsi i “15 minuti” di celebrità.

Il percorso tematico si sviluppa intorno a sei linee conduttrici: il disegno, le icone, le polaroid, i ritratti, Andy Warhol e l’Italia e il cinema, per coprire così l’intero arco dell’attività dell’artista più famoso e popolare del secolo scorso.
In mostra, al Ducale, i disegni preparatori di opere importanti come il Dollaro o il Mao; Marilyn, qui sia nella serigrafia del 1967 sia nella tela Four Marilyn, la Campbell Soup e le Brillo Boxes; ritratti di Man Ray, Liza Minnelli, Mick Jagger, Miguel Bosè e di alcuni importanti personaggi italiani: Gianni Agnelli, Giorgio Giorgio Armani e Sandro Chia. Un’intera sezione con oltre oltre 90 pezzi è dedicata alle polaroid. Completa la mostra un video in cui il curatore Luca Beatrice racconta al pubblico la vita e le opere di Andy Warhol.

Dal 21 ottobre 2016 al 26 febbraio 2017 – Genova, Palazzo Ducale

Maggiori informazioni su: www.palazzoducale.genova.it

Altri eventi..

“Genova, l’architettura della città” con Simona Ga... Venerdì della cultura al CREAMCAFE “Genova, l’architettura della città” con Simona Gabrielli Simona Gabrielli, genovese, è archite...
Finale del Concorso COREALI Giunto alla finalissima il primo talent degli artisti liguri Mercoledì 1° Marzo alle ore 21 al Teatro Sociale di Camogli fresco di restauro i quattro ...
Ciaspolata nella Valle dell’Angelo Domenica 26 febbraio il Centro di Turismo Escursionistico "Alpi Liguri", gestito dall'Associazione Pro Loco Mendatica e dalla Cooperativa di Comunità ...

Inserito da admin il 30 dicembre 2016

Ricevi Gratis gli Eventi per Email

Inserisci la tua email e iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 1 093 iscritti.

Iscriviti !